Sostienici

Il riconoscimento di ONLUS, ottenuto dall’agenzia delle entrate il 19 dicembre 2011, è stato importante perché definisce il ruolo sociale della Fondazione e dà una sorta di garanzia nei confronti di tutti i nostri interlocutori. La Fondazione statutariamente può essere sia un soggetto che realizza e gestisce opere di solidarietà sia un soggetto erogatore che sostiene iniziative significative nel contesto sociale della Romagna. In futuro aggiungeremo un progetto mirato da sostenere anche con cene ed eventi aziendali.

COME SOSTENERCI

  • Devolvi il 5x1000 a Fondazione Romagna Solidale firma nello spazio dedicato alle onlus sul modello 730, sull'Unico o sul CUD ed inserisci il codice fiscale 90062630406
  • Contribuisci attraverso Bonifico Bancario sul c/c IT56 E061 2023 933C C033 0501 518 presso Cassa di Risparmio di Cesena - agenzia 3

Facilitazioni fiscali

Più dai meno versi” – Facilitazioni fiscali per le donazioni.

A norma della Legge nr. 80 del 14 maggio 2005, (la “più dai meno versi”) tutte le somme donate ad AVSI, in quanto ONG (Organizzazione Non Governativa) e ONLUS sono deducibili nel limite del dieci per cento (10%) del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui. Le donazioni effettuate in contanti non ottengono alcun beneficio fiscale, così come indicato dalla risoluzione nr. 96/2008 dell’Agenzia delle Entrate.

Per poter usufruire delle agevolazioni fiscali è necessario conservare i documenti di versamento: la ricevuta del bollettino ccp o MAV, la contabile bancaria per versamento con bonifico, l’estratto conto per i versamenti con RID, con bonifico on-line, carta di credito e paypal.

Ai fini della “Legge più dai meno versi”, oltre alla ricevuta di versamento, il donante deve essere fornito della dichiarazione che attesti che AVSI abbia i requisiti stabiliti dall’art. 14 comma 2 del Decreto Legge 35/2005 convertito in legge 80/2005.

 La legge di stabilità 2015 ha stabilito che a decorrere dal periodo d’imposta 2015, l’importo annuo massimo su cui calcolare la detrazione IRPEF del 26%, riconosciuta per le erogazioni liberali alle ONLUS, passa da € 2.065 a € 30.000.

Analogamente viene aumentato a € 30.000 (in precedenza € 2.065,83) l’ammontare delle suddette erogazioni deducibili dal reddito d’impresa ai sensi dell’art. 100, comma 2, lett. h), TUIR.

Iscriviti alla newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email e ti terremo aggiornato sui nostri progetti